Un libro fotografico sulla vita di oggi in Iran, un progetto realizzato in Instagram con il contributo diretto dei fotografi "mobile" iraniani

Large_cover_crowdfunding_01_kisskiss-1479565586-1479565609

Presentazione dettagliata del progetto

Un progetto per un libro fotografico e un osservatorio permanente sugli aspetti culturali e sociali dell'Iran di oggi, realizzato con il contributo diretto del fotografi iraniani, per raccontare, mediante l'utilizzo di smartphone, la vita quotidiana di un paese alla ricerca del proprio futuro, tra modernità e tradizione. La ricchezza di una memoria collettiva in continua espansione.  

 

Anatiros-1479491807

 

Mohammadmeybodi_02-1479491844

 

PREMESSA

14&15 Mobile Photographers è una piattaforma web fondata nel 2015 da Giorgio Cosulich de Pecine e Giulio Napolitano, entrambi fotografi professionisti ad alto livello nel settore del fotogiornalismo e della fotografia editoriale, con interlocutori e clienti internazionali come Nazioni Unite, Getty Images, Agence France Presse, Nike, Qantas, Alitalia, Newsweek, Time, Stern, NY Times, Vanity Fair e molti altri. Un'esperienza di venti anni maturata sul campo e nel rapporto con i proprio interlocutori. Un'esperienza senza dubbio preziosa ma allo stesso tempo un'esperienza che ha prodotto una sorta di rigetto morale nei confronti di un mercato (nel vero senso della parola) fatto di media che ha mercificato la fotografia ed il fotografo come un prodotto da mercato, scambiando intenzionalmente il significante con il significato, per cui lo strumento è diventato il linguaggio ed il linguaggio è diventato il messaggio e quest'ultimo è diventato lo strumento. Una giostra che ha traslato il proprio baricentro, per cui oggi il fotografo giovane ed intraprendente che si vuole fare largo sul banco del mercato, deve utilizzare il messaggio come strumento per farsi notare. La sofferenza altrui è uno tra gli "strumenti" più utilizzati per farsi notare velocemente tra i photo-editor dei magazines e nei festival di fotografia di tutto il mondo.

 

Mehdiabbasipix_01-1479491870

 

Noi a 14&15 Mobile Photographers siamo voluti uscire dal grande mercato della sofferenza per raccontare in un modo nuovo la vita di un paese del quale si è sempre detto e creduto senza conoscerlo poi così bene. Strumenti come Instagram consentono oggi non solo di fruire di milioni di immagini di qualità, ma di interlacciare rapporti con singoli o gruppi di persone, accomunati da passione per l'immagine ed interesse a partecipare a progetti costruttivi.

 

La mobile photography, ovvero quella parte di fotografia prodotta mediante smartphone, è un fenomeno in grande crescita che genera miliardi di fotografie ogni anno, quotidianamente condivise sui social. Tra questi, Instagram raccoglie oltre 500 milioni di persone, molti dei quali con sorprendenti capacità autoriali. Un cellulare è l'equivalente di una macchina fotografica in tasca, con la quale si può raccontare in diretta ciò che quotidianamente vediamo e viviamo. Il punto di vista personale diventa così l'elemento più importante nel processo narrativo e la ricchezza di immagini che può produrre un gruppo di persone attrezzate di smartphone e motivate da una comune idea o passione è incommensurabile e rappresenta una risorsa preziosa per avere accesso alla comprensione di mondi e soggetti poco permeabili.

 

Mosanos-1479491917

 

PROGETTO

L'Iran, è uno di quei paesi di cui in fondo si sa poco e verso il quale si nutrono molti cliché. E' sicuramente una incredibile fucina di talenti fotografici che si esprimono mediante l'utilizzo di smartphone e pubblicano le immagini su Instagram, condividendo la loro visione con centinaia di migliaia di persone. Sono per lo più giovani ragazzi, studenti universitari, qualcuno lavora, alcuni sono fotografi, molte sono le donne impegnate su temi sociali. Hanno organizzato collettivi e gruppi fotografici in Iran e hanno lanciato progetti su Instagram, dei quali hanno poi realizzato delle mostre fotografiche. Sono molto seguiti ed apprezzati da molta parte della comunità di Instagram che ruota intorno ad una certa fotografia autoriale. Alcuni di loro hanno centinaia di migliaia di persone che li seguono.

 

Foadashtari_03-1479491932

 

Vogliamo mostrare per la prima volta il volto di un Iran diverso da quello mostrato fino ad oggi dall'occhio sapiente e mediatico del fotografo eletto come "testimone" professionista e prescelto, inviato a raccontare qualcosa che in fondo non gli appartiene, per mostrarlo sulle pagine di una rivista, sapientemente confezionato nel rispetto della linea editoriale della stessa rivista.

 

Sajjaddakhili_02-1479491963

 

Vogliamo mostrare un Iran visto direttamente dagli iraniani e raccontato attraverso il talento fotografico di molti di loro, cercando allo stesso tempo di salvare parte di ciò che era stato prodotto fino ad ora e condiviso su Instagram. Avendo un nutrito seguito di autori iraniani sulla nostra pagina Instagram, abbiamo pensato di coinvolgerli in un progetto collettivo che mostrasse il loro paese ed il loro talento fotografico. Abbiamo così lanciato un hashtag in Instagram, #1415IRAN, con una scadenza di sei mesi ed una serie di spiegazioni riguardo al progetto. Al termine del progetto abbiamo raccolto oltre 16 mila immagini come contributo diretto di oltre 300 Instagramers iraniani che hanno partecipato. Un patrimonio di immagini ricchissimo di testimonianze dirette sulla vita, i gusti, le abitudini, i divertimenti degli iraniani. Ma anche sul lavoro, le tradizioni, le donne, la famiglia, la modernità, la vita di campagna, la vita di strada, i legami, la religione.

 

Foadashtari_02-1479492036

 

Nonostante la scadenza del 29 Agosto 2016 sia ufficialmente terminata e sia stata comunicata ai partecipanti, continuano ad arrivare ogni giorno immagini che riportano il tag del progetto, segno di una grande produttività e di una grande voglia di allacciare rapporti con l'esterno. Rapporti reali o virtuali che siano, occasioni probabili di lavoro o di interesse nei loro confronti, un modo per essere ed appartenere al mondo collettivo pur non avendo la possibilità (spesso) di lasciare il proprio pasese.

 

Mostafakazemimotlagh_01-1479492000

 

La pubblicazione di un libro comporterà necessariamente una drastica selezione delle immagini, riducendo il numero da 12 mila a 60-80 fotografie. E' evidente che una grande massa di immagini verrà in qualche modo rimessa in circolo nel pentolone della rete. In un certo senso ciò rappresenta uno spreco, un dissipare una ricchezza ed una conoscenza a disposizione di tutti. Il libro può rappresentare il primo luogo nel quale mettere al sicuro una parte, seppur minima, delle immagini dall'oblio del mare magnum di Instagram e dei social. Un modo concreto di dare valore ad uno sforzo comune, di contribuire ad una comprensione maggiore dell'Iran e all'abbattimento di una serie di luoghi comuni. Un modo di valorizzare un patrimonio di comune interesse.

 

La pubblicazione di un libro è un impegno non indifferente dal punto di vista economico. Abbiamo lavorato sodo per un anno per arrivare al punto in cui siamo ed essere riusciti a portare a termine un progetto ambizioso con il contributo di centinaia di persone. Abbiamo lavorato molto e a lungo per conquistarci la fiducia e la stima della comunità di instagramers iraniani, che poi ci ha consentito di realizzare questo progetto.

 

By_abolfazi_salmanzadeh-1479492022

 

Abbiamo fatto molto e non possiamo mollare proprio adesso! Forse lo scoglio più diffcile. Ma ci occorre l'aiuto degli altri, per sostenere le spese di stampa del libro, per portare a termine l'intero progetto. Ci occorre soprattutto l'entusiasmo delle persone e la loro voglia di partecipare ad un nuovo modo di vedere le cose che contribuirà ad abbattere una serie di cliché sull'Iran.

 

Sostenete il progetto e ci aiuterete concretamente a realizzare qualcosa di importante.

 

Grazie.

 

Ulteriori info su 14&15 Mobile Photographers e #1415IRAN:

 

www.1415mobilephotographers.com

 

Instagram: @1415iran

Instagram: @1415mobilephotographers

Instagram: @1415bestoftheweek

 

A cosa servirà la mia colletta?

DETAGLI

 

Il progetto #1415IRAN ha due filoni principali di spesa, indipendenti ma correlazionati tra di loro. il primo dedicato alla stampa del libro ed il secondo dedicato alla creazione di un osservatorio permanente sul web.

 

gli €8.000 che qui chiediamo servono unicamente per la stampa e la rilegatura di 1.000 copie del libro.

 

Il libro sarà stampato in Italia, con le seguenti specifiche:

 

Dimensioni: 18x18 cm

Pagine: 120

Stampa: H-UV offset printing 4 + 4 colors on paper Fedrigoni Tatami Ivory gr. 135

Copertina (fronte e retro): Bodoni, cartone rigido 3mm, rivestito di carta Fedrigoni Materica Clay 180gr.

Copie: 1.000

Contenuti: Testi e foto (colori/bianco e nero)

Confezionamento: involucro pellicola trasparente

Thumb_logo_tondo-1467739448
1415mobilephotographers

14&15 Mobile Photographers è la prima piattaforma internazionale dedicata esclusivamente alla diffusione e promozione del lavoro di fotografi "mobile" che utilizzano smartphones per i loro scatti. Nel 2015 abbiamo fondato la piattaforma, con l'obiettivo di promuovere un settore della fotografia che sta crescendo rapidamente in tutto il mondo e che è... Continuare

Ultimi commenti

Thumb_logo_tondo-1467739448
Grazie a tutti per il supporto che ci avete dato, la raccolti fondi è andata a buon fine!!! Adesso andremo avanti con l'editing e la stampa del libro. Vi terremo aggiornati.
Thumb_logo_tondo-1467739448
Grazie a tutti per il supporto che ci avete dato, la raccolti fondi è andata a buon fine!!! Adesso andremo avanti con l'editing e la stampa del libro. Vi terremo aggiornati.
Thumb_logo_tondo-1467739448
Grazie a tutti per il supporto che ci avete dato, la raccolti fondi è andata a buon fine!!! Adesso andremo avanti con l'editing e la stampa del libro. Vi terremo aggiornati.