Partecipate all'avventura di un progetto cinematografico internazionale in tre episodi: Francia-Messico-Giappone. Episodio due: Messico

Large_copertina_piume_bd_baglio

Presentazione dettagliata del progetto

pour le français cliquer ici

para el espanol aqui

english here

 

 

 

A peripheral urban global world è un progetto cinematografico internazionale di fiction che utilizza nella sua creazione i dispositivi dell’arte contemporanea. 

 

L’intento è quello di creare attraverso un film a tre episodi (Francia - Messico -Giappone) un panorama attuale su scala mondiale di una geografia urbana in divenire, che cambia al ritmo delle costruzioni in cemento.  Un urbanismo di periferie instabili che ridisegnano i confini della città e delle popolazioni.

 

Il primo episodio: Parigi, finito di girare nel 2013 uscito nel 2014 è già pronto per le proiezioni in formato dcp e bluray. E’ stato selezionato a vari festivals tra i quali Anthropologies Numeriques - Parigi.

 

La preparazione del secondo episodio, Messico, per la quale si sollecita la presente colletta, si svolgerà tra il 2014 e il 2015.

 

Le riprese del terzo episodio Tokyo sono previste per il 2016. 

 

Tramonto

 

Pasquale Calone mette in atto un processo di creazione singolare nel quale il film è il prodotto finale di un percorso fatto con gli abitanti di questi luoghi minacciati dalla globalizzazione urbana, i quali, attraverso le varie tappe del progetto, diventano gli interpreti della propria storia.

 

Si tratta di luoghi e persone che hanno una storia propria, ricca di tradizioni, ma che si spostano verso una periferia globale, omologata, prodotto di scarico delle grandi città, dove i particolarismi delle piccole comunità rappresentano un pericolo e un’ancora per il progresso.

 

Ciononostante, resta un mondo di individui...

 

Racaille

 

In effetti questo mondo che si urbanizza e si standardizza rapidamente, resta ciononostante popolato di individui ancorati al loro passato e attaccati alle loro identità.

 

Trittico

 

Pollo2

 

Quest'evoluzione a due velocità, genera una geografia umana in continuo movimento, caratterizzata dallo spostamento di popolazioni che abbandonano luoghi, viaggiano, sono accolte poi cacciate, di comunità che difendono territori sacri, familiari, secolari, soccombendo poi a forze più grandi che li obbligano a ripartire e ricostruirsi una identità. 

 

Una geografia di etnie e territori storici che scompaiono, lasciando il posto a comunità  fragili, in continua evoluzione.

 

Un'evoluzione che porta allo sviluppo di luoghi che sembrano grandi periferie globali, dove vivono individui la cui cultura e personalità si dissolve e scompare silenziosamente, quasi invisibilmente in una nuova comunità mondiale.

 

Maschera3

 

L'EPISODIO MESSICANO

Inspirato da registi come Pasolini e De Sica, difendo un cinema che per mezzo della finzione cerca di spiegare la realtà usando gli stessi elementi e le stesse problematiche che la costituiscono. Le mie sceneggiature, nonostante non siano documentarie, si costruiscono come un documentario attraverso esperienze dirette di lavoro di campo che tengono come obiettivo la partecipazione delle persone delle quali si racconta la storia.

 

Cappello

 

Nel caso dell’episodio Messicano del progetto, l’intento è esplorare gli universi indigeni ancestrali di questo territorio che sotto l’influenza dello sviluppo industriale e capitalistico del paese stanno lentamente scomparendo. Queste popolazioni insieme a quelle rurali, sono minacciate soprattutto dallo sviluppo urbano, come quello della Città del Messico che con i suoi 20 milioni di abitanti costituisce una delle città più grandi e popolate al mondo. 

 

A partire di queste investigazioni, si scriverà una sceneggiatura per girare un film che sia rappresentativo di queste situazioni

 

Cozboy

 

Fumo

 

Paesaggio_cholula

 

IL METODO

Lavorando insieme sulla memoria comune, le tradizioni, le credenze popolari e cercando di ravvicinare personalità, istituzioni e individui dello stesso quartiere, Pasquale Calone cerca prima di tutto di rimettere in gioco il senso della comunità e della condivisione dello spazio pubblico.

 

Di fronte ad un problema comune e lavorandoci insieme con i mezzi della creazione artistica si stabiliscono legami grazie ai quali la collettività riacquista un ruolo fondamentale e diventa un punto di riferimento chiave da rivalutare e difendere. Nell’incontrarsi e nel creare insieme, ognuno mette in gioco istintivamente le proprie capacità, i propri saperi, le proprie debolezze condividendole e appoggiandosi sugli altri. 

 

Il processo di fabbricazione del film diventa cosi un vero e proprio laboratorio di creazione sulla memoria urbana e sulle sue evoluzioni attraverso la comunità degli individui che l’abitano. Comunità che é appunto messa in pericolo da questi cambiamenti.

 

Signorapomodori

 

LA FICTION

Interpretare se stessi e la propria storia diventa un atto artistico di catarsi che permette, mettendosi in gioco, di prendere criticamente e ironicamente coscienza degli avvenimenti in corso che minacciano la storia della comunità.

 

All’interno di una fiction che traslata un’avvenimento rilevante dell’attualità urbana in cui la collettività è di fronte ad una tensione, un passaggio o in pericolo di scomparsa, i cittadini si riappropriano del senso di cio che stanno vivendo per lasciarne una traccia e una memoria futura.

 

L’intento di Pasquale Calone è quello di riscattare questi avvenimenti dagli sguardi mediatici che in genere creano grandi eventi televisivi, spettacolari ma effimeri intorno a queste situazioni. Si vuole creare invece una memoria stabile e duratura attraverso un punto di vista che viene dalli’interno, il punto di vista della vita quotidiana, la vera vita li dove gli avvenimenti si succedono silenziosamente. 

 

Il risultato, come lo ha già dimostrato l'episodio parigino, mira ad una vera e propria fiction cinematografica di qualità professionale: 

Sotto la guida dell’artista i cittadini seguono durante quasi un anno degli atelier di recitazione e  le riprese vengono effettuate con una equipe locale di professionisti del cinema.

 

Bambini

 

I RISULTATI MULTIPLI

Durante il percorso verso la scrittura della sceneggiatura e i preparativi delle riprese, l’artista, con i cittadini coinvolti, produce foto, installazioni, performances, video che strutturano opere contemporanee indipendenti e che compongono insieme al film una narrazione a strati che si sviluppa attraverso media differenti.

 

Le opere prodotte durante il lavoro a Parigi hanno già dato luogo a diverse mostre in luoghi ufficiali d’arte contemporanea.

Cosi' facendo si formano archivi di memorie collettive come i 350 parati recuperati nel quartiere Balzac durante le riprese dell'episodio parigino sulla demolizione del quartiere.

 

Papiers

L’ EPISODIO FRANCESE: 

CITÉ BALZAC - PARIGI

HD Video, Blu Ray 47min

 

SYNOPSIS

2012: Una famiglia del quartiere Balzac (Parigi) deve lasciare la propria abitazione prima della demolizione imminente del palazzo in cui vivono. Le loro età, le loro personalità e le loro storie differenti li metteranno in disaccordo su cio' che sta succedendo.

Tra gioia, nostalgia, entusiasmo e indifferenza arriva il momento del trasloco e il loro quartiere sparirà alcuni giorni dopo. 

 

 

 

Ines_nuvole

 

L’ EPISODIO MESSICANO: CHE CHEN CHA KA

IN PREPARAZIONE

SYNOPSIS

Joshua è un timido bambino di otto anni, figlio di una ricca famiglia cattolica messicana. Quasi sempre con la testa tra le nuvole, sogna ad occhi aperti evadendosi dal mondo superficiale delle persone che lo circondano. Un giorno pero' Joshua trova il coraggio di passare all'azione nel mondo reale e si tuffa in un'odissea incredibile che lo farà attraversare il Messico incontrando delle persone che cambieranno la sua vita per sempre.

 

L'EPISODIO MESSICANO CHE CHEN CHA KA, SI SVILUPPERÀ INTORNO ALLA CREAZIONE DELLA STRUTTURA DI UNA STORIA CHE PERMETTERÀ, GRAZIE ALL'ODISSEA DI UN RAGAZZINO DI NOME JOSHUA E DELLA SUA EVOLUZIONE PERSONALE, VIAGGIARE ATTRAVERSO I DIVERSI GRUPPI SOCIALI ED ETNICI DEL MESSICO, CON LE PROPRIE DIFFERENZE E LE PROPRIE PROBLEMATICHE.

 

Fumo_guerriero

 

Famiglia

 

LA FORMA

La serie intera è formata da tre episodi: Parigi - Citta del Messico - Tokyo. Ogni episodio ha vita indipendente e può essere presentato come un prodotto finito in se. Inoltre abbinato agli altri due episodi compone un lungometraggio coerente che racconta una storia unitaria di circa 1h50min.

 

Pickup

 

Panzarotto

 

IL PERCORSO GENERALE

Attraverso tre grandi capitali mondiali, dall’America all’Asia passando per l’Europa, Pasquale Calone coinvolge nel processo creativo della fiction i cittadini di interi quartieri che stanno subendo i cambiamenti della globalizzazione urbana. Cambiamenti ed evoluzioni rapide, aggressive il cui intento è spesso quello di agire senza lasciare tracce.  

A cosa servirà la mia colletta?

LA COLLETTA SERVIRÀ AL

 

70% PER LA LOCAZIONE DEL MATERIALE PER LE RIPRESE DEI CASTING POPOLARI E LE RIPRESE DOCUMENTARIE.

( VIDEOCAMERA, MICROFONI, LUCI ETC.)

 

IL 25% PER LE SPESE DI VIAGGIO TRA UNA COMUNITÀ INDIGENA ED UN’ALTRA

(AFFITTO FURGONCINO TRASPORTO PERSONE E MATERIALI + BENZINA)

 

IL 5% PER LE SPESE DI COMUNICAZIONE,

(STAMPA LOCANDINE E ANNUNCI PER IL CASTING POPOLARE)

 

NEL CASO SI RIESCA A SORPASSARE LA COLLETTA, SI POTRANNO ESPLORARE TERRITORI PIÙ LONTANI E FAR PARTECIPARE AL PROGETTO COMUNITÀ PIÙ REMOTE CHE CORRONO UN ALTO RISCHIO DI SCOMPARIRE INSIEME ALLE LORO RICCHEZZE CULTURALI.

Thumb_io
Pasquale Calone

Pasquale Calone vive e lavora tra Parigi e l'Italia. Attualmente risiede in Messico per sviluppare la seconda parte del progetto internazionale A PERIPHERAL URBAN GLOBAL WORLD. Ha ricevuto una formazione in Fotografia e in Filosofia Estetica accompagnata da un dottorato in Filosofia dell'Immagine alla Sorbona di Parigi con una tesi intitolata... Continuare

Ultimi commenti

Default-4
Bon travail cher Pasquale!
Default-7
Forza Pasquale! Ed in bocca al lupo
Default-6
beau travail go on !