Contribuite a finanziare l'esposizione "Fragments of Lost Dialogues" in occasione del Salon d'Automne 2017 a Parigi

Large_text4253_lr-1504282634-1504282651

Presentazione dettagliata del progetto

 

Mi risveglio. Intorno a me, soltanto l’oscurità. Brancolo nel buio.

Cerco un’uscita; provo ad andarmene. Due occhi mi fissano, mi

seguono. Non mi lasciano scampo. Ho paura. Ho freddo. Perché

ho così freddo? Perché sono nudo? Dove sono I miei vestiti? Di

chi sono questi occhi? E’ uno specchio? No, non si tratta di un

riflesso. Non sono solo in questa stanza. Chi sei tu? Grido. Basta.

Ne ho abbastanza. Lasciami in pace, per favore. Ho freddo. Non

guardarmi in quel modo. Chi sei? Cosa? Che diavolo racconti. Non

puoi essere me. Io sono io.

 

 

Metto in discussione l’identità.

 

Mi sono chiesto a lungo come apparirei ai miei propri occhi, come percepirei le mie proprie azioni se fossi una persona distinta. Come si vedrebbero gli altri?

 

Ho chiesto ai modelli di immaginare di risvegliarsi nell’oscurità e di ritrovarsi davanti a...sé stessi. Non di fronte ad uno specchio; dinanzi ad un altro sé. Che vive una vita indipendente e che ci osserva. Ho chiesto quale sarebbe la loro reazione. Cosa gli direbbero? Riuscirebbero a guardarlo negli occhi? Come si comporterebbero se cercasse di avvicinarsi, di toccarli? Li sta scrutando. C’è una sola possibilità: parlargli.

 

Ferone_007-1504283008

 

Queste immagini rappresentano tracce, frammenti di dialoghi lontani ed atemporali, che col passare del tempo scoloriscono, evaporano, lasciando soltanto un'eco che porta con sé ansia, paura, disagio, rabbia, sorpresa. E dove la nudità contribuisce ad uno stato di profonda fragilità e malessere rispetto ad una situazione sconosciuta e stressante.

 

Alcuni dei modelli, quasi tutti non professionisti, persone ordinarie, mi hanno ringraziato alla fine di questa esperienza per un viaggio tanto particolare nei meandri della mente e del corpo.

 

Ferone_006_011-1504283591

 

Tutte le immagini sono state realizzate in studio, su pellicola bianco e nera o colore, con una Mamiya RZ67 Pro II, dove ciascun modello è stato fotografato due volte sullo stesso fotogramma.

 

2_images-1504683191

 

- Questa serie è stata selezionata ufficialmente per il festival “Rendez-Vous Image” di Strasburgo, Francia – Gennaio 2016.

- Tale lavoro ha fatto parte della selezione ufficiale del “Festival Europeo della Fotografia di Nudo” di Arles in Francia – Maggio 2015.

- Le immagini sono state pubblicate sul rinomato blog dedicato alla fotografia “L’occhio della fotografia” - Marzo 2015.

 

Sono un fotografo indipendente, e lavoro al momento tra Parigi e Basilea. Mi piacciono i ritratti e qualunque cosa abbia a che fare col corpo umano. Il lavoro in studio è per me sinonimo di creatività, di luogo incantato dove, grazie alla luce, le idee divengo realtà. Per i miei progetti personali, utilizzo soltanto pellicole in bianco e nero ed a colori.

 

Potete scoprire ancor più sul mio lavoro sul mio sito web: www.raffaelloferone.com

A cosa servirà la mia colletta?

 

E’ un onore per me essere stato selezionato per il Salone d’Autunno 2017 che avrà luogo a Parigi dal 12 al 15 Ottobre sugli Champs Élysées.

 

Il Salone è un’esibizione d’arte che si tiene a Parigi dal 1903, e che durante il XX secolo ha aperto le porte a numerosi artisti. Rappresenta un appuntamento maggiore per l’arte in Francia e nel mondo. Nel 2016, circa 30000 persone hanno visitato il Salone in 5 giorni.

 

Tale esibizione rappresenta per me un’opportunità unica ed importante per mostrare e diffondere il mio lavoro. Per un tale appuntamento, è fondamentale mostrare delle stampe della più alta qualità.

 

Per tutto ciò, ho bisogno del vostro aiuto.

 

Grazie al vostro supporto ed alle vostre donazioni, potrò finanziare la produzione delle mie opere:

 

- 4 stampe (due analogiche e due a getto d’inchiostro) su carta baritata fine-art, formato 70x80cm: 953 €;

- 4 laminazioni e cornici nere (a cassetta americana): 896 €.

 

Per un totale di 1849 €.

Tale somma sarà utilizzata unicamente per la produzione delle opere. Io, Raffaello Ferone, sarò l’unico ad avere accesso ad essa.

 

Anche 5 € possono fare la differenza.

 

Se per caso le donazioni dovessero superare la cifra richiesta, la somma in eccesso sarà utilizzata per realizzare nuove immagini al fine di arricchire la serie; mi permetterà di affittare la sala di posa, comprare e sviluppare le pellicole, ed infine, stampare le nuove foto.

Thumb_avatar_v2-1504302240
Raffaello Ferone

Je suis un photographe indépendant, travaillant en ce moment entre Paris et Bâle. Mes domaines de préférence sont le portrait et tout ce qui a à faire avec le corps. Le studio pour moi est synonyme de créativité, de lieu enchanté où grâce à la lumière les idées prennent leur forme. Pour mes projets personnels je n’utilise que du film, noir et blanc ou... Continuare

Ultimi commenti

Default-3
Ciao Raffaello! Auguri da Enrico e Melissa!
Default-4
“Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni” (William Shakespeare, La Tempesta, Atto IV)
Default-4
Ora che sei famoso vogliamo l'autografo :-) PS: Aggj' scurdat o' computèr into laboratoriò... ;-)