"PASSAGE" è un lavoro fotografico sui Balcani, a cui mi sono interamente dedicato subito dopo la guerra. Aiutami a farlo diventare un libro

Large_passage_per_kisskiss-1449766570-1449766599

Presentazione dettagliata del progetto

 

Passage___fabio_sgroi_09-1450041275

 

"PASSAGE"  è un progetto fotografico interamente in pellicola (la vecchia è inimitabile Kodak Tri-X, solo da qualche anno uso anche il formato digitale), durato più di dieci anni, subito dopo le guerre che si erano sviluppate nelle regioni Balcaniche, quando ormai la stampa stanca cominciava ad disinteressarsi.

 

E’ una veduta personale sulla tensione e la sensazione contraddittoria di queste regioni.

La fotografia oltre a testimoniare o a ricordare, ha anche la facoltà di reinterpretare la realtà, io cerco di trovare nelle mie fotografie un momento non ben definito che sia carico di mistero o che sia onirico,

ma che abbia una sua forza propria. 

 

Ho lavorato molto sulla scelta delle foto, sui provini a contatto, sulla sequenza e sulla stampa, ho fatto le scansioni, la post produzione, diverse prove e sequenze. 

 

Ho scelto un editore italiano che sarà noto al termine della ricerca fondi. 

 

Il libro aspetta di essere stampato e questo sarà possibile solo con il vostro aiuto . 

 

Passage___fabio_sgroi_011-1450042264

 

"PASSAGE"  è stato presentato a FOTOISTANBUL slideshow 2015.

 

L'idea l'ho avuta nel 2004 mentre ero ad Istanbul con l'intenzione di catturare l'influenza del' Impero Ottomano nei Balcani, anche se già nel 2001 ere stato diverse volte in Serbia, ho continuato negli anni successivi in diverse città e dintorni Albania, Bosnia, Bucharest, Croatia, Herzegovina, Kosovo, Istanbul,

Macedonia, Montenegro, Sofia, Serbia, Skopje, Thessaloniki.

 

Ho chiamato questo progetto "PASSAGE",

come un mio personale passaggio nei Balcani,

come il passaggio Turco abbia influenzato tutte queste terre,

come il passaggio dei differenti conflitti geopolitici,

come il passaggio per entrare nella Comunità Europea, o la speranza di prenderne parte.

 

    Passage___fabio_sgroi_012-1450042464

 

Nel corso della storia i Balcani sono stati il punto d'incontro di diverse culture, spesso compromesso in odi velenosi e dalla devastazione della guerra.

Questo è un lavoro sui continui cambiamenti avvenuti in questi ultimi anni nella regione dei Balcani, 

sulla complessità della condizione umana durante la transizione di queste terre attraverso la democrazia. 

Oggi la sua identità ricorda ancora il suo passato difficile.

Questa è una terra di confini, dove gli opposti si attraggono e si respingono. L'ultimo decennio ha violentemente cambiato le dimensioni fisiche e psicologiche della città, emergendo come un dramma nazionalista e la conclusione in un senso irreversibile del proprio essere.

Tuttavia, ci sono vibranti sensazioni di paura e di speranza che emergono da queste eredità culturali diverse e contraddittorie.

 

Passage___fabio_sgroi_08-1450041313

 

Ho iniziato il mio lavoro di fotografo nel 1986 nello studio di Letizia Battaglia e Franco Zecchin collaborando in qualità di reporter per il quotidiano “L’ORA” di Palermo.

Un giornale, un esperienza che mi ha formato lavorando per due anni in una città dove si era dichiarata la mattanza tra bande mafiose, quindi documentando la strada. 

 

Molti delle mie fotografie  e lavori sono sulla terra in cui vivo, Palermo e la Sicilia, che documento in tutte le sue differenti sfumature da sempre, sia nel paesaggio che nella sua cultura.

Nel 2000 mi sono concentrato ad usare il formato panoramico dedicandomi al paesaggio urbano,e di archeologia industriale.

 

Ho partecipato a differenti residenze e progetti fotografici internazionali in Francia, Germania, Rep. Ceca e ho esposto in differenti gallerie in Europa, America e Festival Internazionali: Festival off Arles, Artget Gallery e Museo Etnografico Belgrado, Leica gallery Sölms, Photo Biennale Mosca, Biennale Photographique Bonifacio e Centre Mediterraneeen de la Photographie Bastia (Corsica), Saba gallery New York, Diaframma-Kodak - Milano.

 

Passage___fabio_sgroi_013-1450042649

 

A cosa servirà la mia colletta?

 

La realizzazione del progetto srà stampato e distribuito in Italia ed all'estero 

 

Volume 26 cm x 23,5 cm ( formato panorama)

Pagine 144 Stampa duotone + nero TOYO scheletrico

Prova di stampa in macchina sulla stessa carta del volume

Controllo files in prestampa per inserimento pantone scelto e creazione PDF

Carta SCHEUFELEN Xantur Motion 150 gr( valore in spessore 170 gr)

Risguardie stampate duotone su carta usomano 170 gr.

Copertina rigida( 2,5mm) rivestita con plancia stampata a due colori su carta patinata opaca 130 gr. Rilegatura filo refe

Dorso quadro

copie in scatole

Cellophane copia singola

Impaginato grafico da parte dell'editore con la mia supervisione.

 

500 copie - totale 10.000 euro 

Thumb_pc020080_bn_tag-1449776213
Photographer

ha cominciato ad interessarsi di fotografia nel 1986, quando per due anni ha lavorato per il quotidiano “L’Ora” di Palermo. Fin dall’inizio si è particolarmente interessato alla sua terra, la Sicilia, in tutte le sue caratteristiche dalle ricorrenze annuali alle cerimonie religiose fino alla vita quotidiana. Ha viaggiato e lavorato attraverso L’Europa... Continuare

Ultimi commenti

Thumb_default
Bravo Fabio! Beautiful project.