Mi aiuti a stampare Radicalia? Un libro fotografico sul mio viaggio in Italia alla ricerca di uomini e donne che hanno fatto scelte radicali.

Large_radicalia_cover-1457013712-1457013724

Presentazione dettagliata del progetto

Radicale è qualcosa “che agisce in profondità; che investe un problema a partire dai principi essenziali” secondo il Grande dizionario della lingua italiana di Salvatore Battaglia. Partendo da questa definizione, ho viaggiato l’Italia alla ricerca di uomini e donne che, ciascuno a suo modo e per motivi diversi, hanno abbracciato scelte e stili di vita radicali. 

Questa sarà la copertina del libro: 

 

 

Radicalia_cover_low-1456921466

 

 

Folli, ravers, criminali, devoti, monache di clausura: i soggetti scelti prendono vita in una serie di ritratti in cui il linguaggio fotografico si esprime talvolta in forma pura, talvolta innestato su elementi dell’iconografia vernacolare (fototessere, santini, immagini segnaletiche), in un concept album dove il volto diventa la chiave per investigare il bisogno umano di intraprendere percorsi di vita estremi ed esterni ai cammini convenzionali.

 

 

Il libro si divide in 5 capitoli:

 

 

Deviazione, dedicato alla figura del “personaggio” di paese.

 

Devotion-1456921319

 

 

 

Devozione, che parla del rapporto tra Santi e Devoti.

 

Bakhita_1-1456921346

 

 

 

Eversione, che illustra 10 storici clan di Camorra e ‘Ndrangheta.

 

Radicalia_5-1456921362

 

 

 

Contemplazione,  che affronta le monache di clausura.

 

Monache-1456921385

 

 

 

Evasione, che scende nel mondo della notte, tra rave e festival techno.

 

Waste_land_001prova-1456921409

 

 

 

Mi chiamo Piero Martinello, fotografo ritrattista cresciuto a Fabrica, il centro di ricerca per la comunicazione di Benetton.

Dopo aver assistito Mary Ellen Mark e Adam Broomberg & Oliver Chanarin ho iniziato a lavorare come freelance per riviste internazionali ( The Guardian, Financial Times, Forbes, Le Monde, Esquire) e agenzie di comunicazione principalmente in Italia e Spagna.

 

Parallelamente, ho portato avanti un unico progetto a lungo termine, Radicalia, che ho potuto pienamente realizzare e concludere grazie al supporto dell’agenzia Luz Photo e la fellowship che mi è stata assegnata nel Novembre 2012.

 

Radicalia è già stato esposto alla galleria Le Dictateur di Milano nel giugno 2015 e alla galleria Foto-Forum di Bolzano nel Settembre 2015, e presentato al PhotoLux Festival di Lucca.

Il progetto è stato vincitore del Fotofolio Review al festival Les Rencontres d’ Arles, dove verrà esposto interamente all’edizione 2016 (4 Luglio - 25 Settembre).

Nel maggio 2016 verrà inoltre esposto presso il festival DocField di Barcellona.

 

La scorsa estate il prototipo del libro è stato selezionato al Luma Dummy Book Award di Arles.

Ora è giunto il momento di stampare il libro, che diventerà anche una sorta di guida per la visita della mostra.

 

L’art direction è di Lorenzo Fanton, compagno di viaggio a Fabrica ora trasferito a New York City. 

Contributi artistici di Enrica Casentini, Alberto Gobber, Luca Zamoc, Patrick Waterhouse, Ramon Pez, Alberto Sola, Gino De Munari, Franco Ruaro.

Testi di Piero Casentini e Cosimo Bizzarri.

E con il supporto di Silvia Dovigo e Nicolò Degiorgis.

 

Radicalia_le_dictateur_overview-1456918455

Overview della mostra a Le Dictateur, Milano, Giugno 2015.

 

 

 

A cosa servirà la mia colletta?

La colletta servirà per stampare il libro.

 

Nello specifico, per coprire metà dei costi di stampa dei 750 esemplari che la tipografia Longo di Bolzano andrà a produrre.

 

Conterà 140 pagine, del formato 20,5x26,2 cm, con stampa offset a tre toni di grigio su carta Munken Lynx.

 

Il libro è self-published, e distribuito assieme alla casa editrice Rorhof di Bolzano.

 

Nei prossimi mesi ci troverete nei principali festival di fotografia internazionali ( Torino, Londra, Vienna, Arles, Amsterdam, New York, Parigi).

 

10481889_533013430154752_3127034036230520220_n-1457341972

 

 

Grazie a tutti per l'aiuto che mi darete.

Vi aspetto ad Arles la settimana del 4-10 Luglio per la festa di inaugurazione mostra, col sole e un bicchiere di pastis!

A presto,

 

Piero

 

 

Thumb_2016_01_14_zordan0426_1-1457079390
Piero Martinello

Mi chiamo Piero Martinello, fotografo ritrattista cresciuto a Fabrica, il centro di ricerca per la comunicazione di Benetton. Dopo aver assistito Mary Ellen Mark a New York e Adam Broomberg & Oliver Chanarin a Londra ho iniziato a lavorare come freelance per riviste internazionali ( The Guardian, Financial Times, Forbes, Le Monde, Esquire) e agenzie di...

Ultimi commenti

Default-7
DAJE PIERI'!!! Ce l'ho fatta appena in tempo ;)
Default-1
daii
Default-3
Best of luck Mr. Martinello!