L'ultimo Iran, prima del definitivo cambiamento: aiutateci a condividere questo viaggio nella bellezza, con le immagini di 2 libri fotografici

Large_66892_10154071056849974_4755720548380812836_n-1458226621-1458226626

Presentazione dettagliata del progetto

(NOTICE: for International campaign please choose EN in languages selector, on top&right of the page! Choosing FR also available project text in iranian Persian language!)

 

 

 

 

Siamo Davide Palmisano e Manuela Marchetti, ci occupiamo di reportage a tema umanistico.

Oltre ad essere una coppia nella vita, ci piace lavorare  insieme e condividere  pensieri ed emozioni durante le riprese sul campo in piena libertà , ciascuno con la propria visione personale che si arricchisce dal reciproco confronto.

Nostri lavori sono stati pubblicati su riviste di settore e magazine online ed esposti in mostre personali e collettive presso sedi e festival di fotografia, in Italia e all'estero, ricevendo altresì menzioni e riconoscimenti internazionali.

 

Siamo andati in IRAN nel 2015 con il progetto di documentare questo grande Paese, in procinto di uscire da oltre un decennio di isolamento causato dalle sanzioni internazionali, e da quella avventura è nata l'idea di realizzare due libri fotografici, per mostrare a tutti le suggestioni che questo luogo ci ha trasmesso.

 

Adesso questi libri chiedono di venire alla luce ed essere stampati, e per riuscirci abbiamo bisogno di una mano di aiuto.

 

 

 

 

I LIBRI

Entrambi i libri fotografici sono stati curati da Paola Riccardi e presentano i testi sia in italiano che in lingua Persiana.  Si tratta di "gemelli diversi", ciascuno con il proprio carattere, ma pensati per convivere: due visioni individuali ma complementari.

 

I testi letterari sono stai curati dagli esperti Tiziana Ciavardini antropologa e giornalista e Antonello Sacchetti scrittore. Manoocher Deghati, noto fotoreporter iraniano, ha partecipato regalandoci una amorevole supervisione editoriale, a conclusione del progetto.

 

Le biografie di tutti noi sono inserite a fondo pagina nelle FAQ del progetto, ma l'aspetto più importante è stato il lavoro di stretta collaborazione che in tanti mesi ha impegnato questo vario gruppo auto-costituito, e lo sviluppo, assieme al progetto, di profonde e durature relazioni.

 

 

W-1456934014

 

 

 

 

LE STORIE

Timeless Persia e SOKUT rappresentano per ciascuno di noi il primo libro fotografico.

L'idea è nata dal forte desiderio di lasciare traccia di un Iran che forse non ci sarà più. Siamo arrivati in Iran nella primavera del 2015 poco prima dello scoppio  della “bolla mediatica” dell' #irandeal, prima degli accordi di Losanna del giugno 2015 da cui ha preso il via un processo di cambiamento tanto importante per la vita degli iraniani quanto inarrestabile e tumultuoso.

Attraversando l'Iran ci siamo accorti che c'è una bellezza antica che potrebbe sparire travolta dagli eventi. Una bellezza a cui ci siamo abbandonati, suggestionati da questo paese sospeso fra il passato e il presente, che non abbiamo voluto semplicemente descrivere ma raccontare attraverso le sensazioni.

Un viaggio nel "silenzio" come realtà che parla, come luogo dove trova espressione il linguaggio delle emozioni, ma anche un viaggio in un paese "senza tempo", dove passato presente e futuro si intrecciano.

 

 

Timeless Persia

è un racconto fotografico che esprime i contrasti e le contraddizioni dell'Iran e al tempo stesso racconto di viaggio in chiave personale.  Il menabò di Timeless Persia è già stato selezionato con il terzo premio al concorso PhotoEbook, indetto dalla casa editrice Emuse.

 

Dpalmisano-_moschea_del_venerd__di_fahraj-1455874643

 

Dpalmisano2-1455874651

 

P20-p21_in_doppia-1455886344

(Timeless Persia - © davide_palmisano)

 

 

 

 

 

SOKUT

Le immagini di SOKUT (titolo, che significa "silenzio" in Persiano)  penetrano nel terreno dell’intimità riconducendoci al senso collettivo del sacro. Alle immagini si alternano versi tratti dai testi delle celebri poetesse iraniane Forough Farrokhzad e Simin Behbahani.

 

 

Mmarchetti2-1455874660

 

Mmarchetti-santuario_ad_abyaneh-1455874668

 

79-1455893121

(SOKUT - © manuela_marchetti)

 

 

 

 

 

IL NOSTRO APPELLO

Aiutateci a realizzare questo progetto perché crediamo che la bellezza antica e silenziosa dell'Iran meriti d'essere condivisa, al di là dei preconcetti e nel rispetto dei cambiamenti imposti dalla storia!  

 

 

 

 

 

 

 

Mediapartnership del progetto sarà: Cattura-1456743789

 

Clic.hè   - webmagazine di fotografia e realtà visuale        

A cosa servirà la mia colletta?

Questo crowdfunding servirà a coprire solo una parte dei costi di realizzazione del progetto.

Abbiamo anticipato le spese per l'allestimento di una mostra che include una selezione di immagini dei due lavori, ed abbiamo intrapreso la strada dell' autoproduzione per la pubblicazione dei due libri.

 

Con questa campagna, con l'obiettivo della raccolta di 1800 euro, ci proponiamo di andare a coprire solo parzialmente i costi di stampa dei libri presso la ditta Grafiche ANTIGA ma anche con la speranza di superare il limite del 100% dell'obiettivo, per recuperare le spese anticipate, ma soprattutto perché significherebbe diffondere il nostro progetto tra quante più persone possibile, come ci sta a cuore.

 

Questi sono i dati tecnici dei due libri in progetto:

- formato differente: 16,50x24 in verticale "Timeless Persia" , A5 in orizzontale "SOKUT"

- tiratura: 150 copie ciascuno

- stesso numero di pagine: 96

- per ambedue, immagini incluse sia a colori che in bianco e nero

- tecnologia di stampa digitale HP-Indigo, su carta pregiata GardaPat13 da 150gr/mq

- le copertine "softcover" con risvolti, all'insegna della semplicità, conterranno le immagini seguenti:

 

 

Ccc_cover_backcover-1456733901

                      cover / Timeless Persia - © davide_palmisano

 

 

17_1_-1455884242

                        cover / SOKUT - © manuela_marchetti

 

 

Thumb_img_20151231_123623-1455877004
Manuela Marchetti & Davide Palmisano

Nato a Catania nel 1973, Davide Palmisano vive e lavora a Trento dal 1997. Da sempre amante del viaggio inteso come esperienza di profondità, fotografa per rispondere a un bisogno intimo e personale di esprimersi. In fotografia si misura soprattutto con il reportage, ma guarda anche alla ricerca artistica come a una diversa strada che porta a rompere le... Continuare

FAQ Domande più frequenti sul progetto

+ dove posso trovare più informazioni personali sugli Autori ?

Ciascuno dei due autori ha un proprio sito fotografico personale , con i progetti passati, la biografia ed il curriculum in campo fotografico, gli indirizzi dei siti web sono i seguenti:

http://dpalmisano.jimdo.com/

http://manuelamarchetti.jimdo.com/

+ quali sono le referenze dei soggetti coinvolti nel progetto?

di seguito delle brevi presentazioni di tutti i partecipanti:

Paola Riccardi - Nata a Milano nel 1966, dove vive e lavora come curatrice di mostre e progetti editoriali. Scrive di critica fotografica per testate di settore e svolge attività di docenza, tutoring e formazione per fotografi. Laureata in lettere moderne a indirizzo estetico, si è occupata dal 1997 al 2009 di produzione, circuitazione e promozione di mostre presso l'Agenzia e Galleria fotogiornalistica Grazia Neri ed ha collaborato con l’agenzia Echophotojournalism.

Antonello Sacchetti - nato a Roma il 14 giugno 1971, giornalista pubblicista, dal 2012 cura il blog "Diruz, L'Iran in italiano" (www.diruz.it). In passato ha lavorato presso le sezioni italiane di Amnesty International e Save the Children Italia, e come redattore in diverse testate. Per la Infinito edizioni ha pubblicato I ragazzi di Teheran (2006), Misteri persiani (2008), Iran. La resa dei conti (2009) e Trans-Iran (2012).

Tiziana Ciavardini - Antropologa culturale e giornalista Italiana, attualmente é Presidente dell’Ancis Anthropology Forum con sede a Roma, associazione culturale volta al dialogo tra le religioni e le culture. Autrice di numerose pubblicazioni, ha trascorso più di 23 anni in Medio Oriente, in Estremo Oriente e nel Sud Est Asiatico.

Manoocher Deghati - Nato a Orumieh (Iran) nel 1954, ha studiato fotografia e cinema a Roma, prima di rientrare in Iran (1978) per documentare la Rivoluzione islamica. Ha abitato stabilmente in 12 diverse nazioni e da un paio d’anni ha stabilito la sua residenza nella campagna pugliese. Ha viaggiato e documentato per Newsweek, Time, National Geographic 100 Paesi del mondo ed ha lavorato come corrispondente per ONU e per le agenzie AFP e AP, della quale è stato anche direttore per il Medio Oriente. Nel 1984 è stato premiato a Word Press Photo.

+ i testi inseriti nei libri fotografici saranno pubblicati solo in italiano oppure tradotti?

i testi saranno inseriti in italiano e tradotti anche in farsi, perché ci sembrava doveroso nei confronti del paese che ci ha ospitato; non abbiamo invece previsto una traduzione in lingua inglese.
Le traduzioni sono state eseguite da Nina Sadeghi, iraniana madrelingua residente da alcuni anni in Italia, in collaborazione con il fratello collegato da Teheran.

+ l'impaginazione grafica è stata curata in autonomia dagli autori?

no, solo la prima impaginazione di bozza del menabò è stata realizzata dalla curatrice assieme agli autori, mentre l'impaginazione definitiva è stata realizzata da Simone D'Angelo, grafico professionista, pur sempre a titolo amichevole

Ultimi commenti

Thumb_img_20151231_123623-1455877004
ce l'abbiamo fatta Amici!!! grazie grazie grazie, dal cuore.. d&m ...e adesso "visto si stampi" !
Thumb_default
dai coraggio manca poco alla soglia !!!
Thumb_default
Molto felice di essere parte di ciò!